BICS or CALP? This is the dilemma….

Ancora alcune considerazioni sul linguaggio. Come più volte ricordato, fare CLIL non è studiare la lingua in modo descrittivo (grammatica, sintassi, vocaboli…) ma usare la lingua per accedere a nuova conoscenza disciplinare e trans-disciplinare.

Jim Cummins, ricercatore in educazione bilinguistica e professore emerito all’Università di Toronto, Canada,  descrive due tipi di abilità comunicative, basate su registri di linguaggio diversi. Conoscerli ci aiuterà di sicuro nel progettare meglio le nostre attività in classe.

La collaborazione tra docente di disciplina e docente di lingua è ritenuta fondamentale nella conduzione dei percorsi CLIL, ma non sempre è possibile o facile da realizzarsi. Troppi i casi di scarsità di spirito di collaborazione da entrambe le parti, disciplinare e non disciplinare, in particolare si teme l’invasione del collega nelle rispettive aree di competenza. In questo siamo proprio insegnanti italiani, restii a formare team e a lavorare in gruppo su un progetto comune, più inclini invece a crearci i nostri mondi-isola, dove ognuno fa i conti solo con i propri alunni e col dirigente scolastico.

Polemica a parte (che vuole solo spronare alla collaborazione, non giudicare), cosa fare in caso di una collaborazione limitata o sporadica? Si può comunque tentare di fare CLIL tenendo presente che i tipi di linguaggio che dovranno essere promossi durante l’attività non sono solo di tipo “vocabolaristico”, non si tratta quindi di dare solo elenchi di termini specifici della disciplina – come si dice cellula, come si dice equazione, come si dice registro contabile….

Più precisamente i tipi abilità comunicative sono state riassunte (Cummins, 2001), in due categorie fondamentali che richiedono a loro volta registri linguistici diversi e di conseguenza tipi di attività diverse.

BICS o Basic Interpersonal Communicative Skills

Sono le abilità necessarie per situazioni sociali e conversazioni ordinarie, cioè quel linguaggio di tutti i giorni che serve per colloquiare normalmente. Gli immigranti in Canada per esempio impiegano 2-3 anni per prendere confidenza con questo tipo di linguaggio in modo pieno.

Questo tipo di abilità può essere promossa con test di corrispondenza tra immagini e parole (matching cards), oppure  con la memorizzazione di figurine che mostrano azioni (repeating greetings)

CALP o Cognitive Academic Language Proficiency

E’ il linguaggio richiesto a livello scolastico per gli studi disciplinari (academic significa questo, non dobbiamo credere che significhi, come in italiano, universitario). E’ un linguaggio più astratto e formale e quindi è più esigente dal punto di vista delle richieste. Occorrono mediamente 5 anni per averne pieno controllo.

Il passaggio da BICS a CALP è supportato dal docente, che propone di giustificare opinioni, formulare ipotesi, e interpretare dati.

Un esercizio per voi: Quale tra i due test qui allegati promuove il BICS? e quale il CALP? Possono entrambi essere inclusi nello stesso percorso CLIL? Come? Ogni commento sarà di sicuro interessante e bene accetto!

La soluzione al prossimo articolo….


TEST 1

Free-Solar-System-Coloring-Pages

da : www.uniquecoloringpages.com/wp-content/uploads/2015/04/Free-Solar-System-Coloring-Activity.jpg


TEST 2

order-of-the-planets-worksheet-4-728da: image.slidesharecdn.com/sponge-orderoftheplanets-120101173911-phpapp01/95/order-of-the-planets-worksheet-4-728.jpg?cb=1361667013


Bibliografia di base Prof. Cummins 

Cummins, J. (1984) Bilingual Education and Special Education: Issues in Assessment and Pedagogy San Diego: College Hill

Cummins, J. and McNeely, S. (1987) Language Development, Academic Learning , and Empowering Minority Students. In Tikunoff, K. Bilingual Education and Bilingual Special Education: A Guide for Administrators Boston: College Hill

Cummins, J. (1991) Language Development and Academic Learning Cummins, J in Malave, L. and Duquette, G. Language, Culture and Cognition Clevedon: Multilingual Matters

Cummins, J. (2000) Language, Power and Pedgogy: Bilingual Children in the Crossfire. Clevedon: Multilingual Matters

Cummins, J. (1994) The Acquisition of English as a Second Language, in Spangenberg-Urbschat, K. and Pritchard, R. (eds) Reading Instruction for ESL Students Delaware: International Reading Association,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...