Using a school exhibition as an opportunity to support science disciplines with CLIL- Una mostra o una collezione museale scolastica come occasione per fare CLIL

In molte delle nostre scuole ci sono collezioni più o meno ampie di strumenti o di campioni che negli anni si sono probabilmente accumulate in qualche vetrina, lungo i corridoi, a prendere polvere e poco più. Uccelli impagliati, campioni di minerali scuriti dal tempo, qualche triste diorama o qualche teca di insetti mangiati dalle tarme, strumenti antichi che nessuno saprebbe più usare, e quasi certamente non funzionanti…Reperti che fanno tristezza a tutti, passando. In molti casi le custodi sarebbero ben contente se venisse impartito loro l’ordine: buttiamo via tutto!

Ma che peccato! Quale occasione migliore per provare un’attività CLIL proprio facendo resuscitare questi cadaveri del tempo e della scuola di un tempo che fu, dando nuova vita e magari un po’ di interesse agli studenti?

L’idea mi è venuta con le vetrine del piccolo museo che la nostra scuola ospita, una vetrina di minerali, piccoli campioni che una decina di anni fa furono sistemati con criterio didattico, con cura e coinvolgimento di tutti noi colleghi di scienze e dei nostri ragazzi. Dopo l’inaugurazione, tutto caduto nel dimenticatoio, o quasi. Solo la polvere, regina, si interessa di questi oggettini la cui preziosità è compresa da pochi. Tutt’al più una visita rapita all’inizio del programma di geologia da usare col Tema “I materiali della crosta terrestre” con tanto di descrizione: i materiali di base della crosta terrestre sono i minerali, corpi solidi bla bla bla… si dividono in …. vedete ragazzi, il quarzo, l’ortoclasio… bla bla bla…

Ma, siamo o non siamo CLIL teachers? Mi è venuta in mente allora una CLIL-idea.

Una volta terminata la nomenclatura chimica, ho preso l’occasione di introdurre i miei alunni delle terze linguistico al mondo dei minerali, partendo da queste semplici domande:

bene, ragazzi, ma tutti questi composti di cui abbiamo studiato il nome così meccanicamente, esistono davvero tutti? oppure solo in parte? e se esistono, dove si trovano in natura? Andiamo a scoprirlo insieme! Anzi, shall we go learning mineral’s world!

Ho diviso la classe a coppie e ci siamo recati davanti alle vetrine. Ogni coppia doveva scegliersi una classe di minerali, che così, a pelle, diceva loro qualcosa. Che fosse il colore, la strana forma, oppure il luccichio,  i modellini delle strutture, i testi dei cartelloni descrittivi…

Ho consegnato a ogni working group una copia di un testo descrittivo delle proprietà dei minerali, che per ragioni di copyright non posso pubblicare qui. In ogni caso va bene anche una paginata ripresa da comuni weblink come questo http://www.rocksandminerals4u.com/properties_of_minerals.html

Ho poi  consegnato loro una scheda di  che potete scaricare qui

https://drive.google.com/file/d/0BwnMdXFUdE2jdW1JSmR2bFpuZXc/view?usp=sharing

Al termine dell’attività gli alunni sono stati invitati a ripensare a ciò che avevano visto alle vetrine e riordinare le loro idee a casa, poi sono stati discussi in classe gli esiti dell’attività, riunendo i termini in un glossario unico, di cui si è data la definizione in inglese  e la traduzione in italiano.

L’attività è proseguita completando lo studio dei minerali e introducendo la classe allo studio delle rocce, questa volta in italiano.

Ecco in sintesi l’attività, come al solito suddivisa con la solita scansione.

Target: 15-17 year-old students (seconda, terza superiore in Italy)

Time needed: 2 units + homework

Teaching strategy: Inquiry-based approach.

CLIL tasks based on the 4 Cs (Content, Communication, Cognition and Culture) + one (competence)

Content: minerals properties

Communication: students work firstly in small groups then discussing their evidence in a whole-class 

Cognition: identifying relationship between things, comparing and contrasting

Culture: students face minerals as natural materials that are so common in their daily lives. They are made aware of provenance of minerals, often coming from poor countries. The mining problem is highlighted.

Competence: giving definitions, using specific language, make connections between macro- and micro-properties of matter. 

The worksheet is downloadable here https://drive.google.com/file/d/0BwnMdXFUdE2jdW1JSmR2bFpuZXc/view?usp=sharing

Basic information documents at http://www.rocksandminerals4u.com/properties_of_minerals.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...